keyboard_arrow_left Indietro

Punti di vista

Se ci sentiamo liberi di sbagliare e di non doverci conformare alle norme, spesso la rabbia e la frustrazione se ne vanno da sole, facendo spazio alla chiarezza, all’incoraggiamento e all’amore incondizionato.
Marah Rikli
Marah Rikli, libraia, giornalista e madre di due figli (Foto: Gianmarco Castelberg)
Marah Rikli
«Sono nata a Vienna nel 1960. Allora le punizioni corporali erano ancora un metodo educativo legittimo. I vecchi film in bianco e nero in cui i bambini vengono sculacciati danno un’idea di quella “normalità”, che grazie al cielo fa oramai parte del passato. Mio padre mi ha “educata” di conseguenza. Oltre a venir picchiata e intimorita, sono anche stata per anni vittima inerme dei suoi abusi sessuali, dato che mia madre guardava altrettanto docilmente dall’altra parte. Interrompere la spirale della violenza è stato difficile e non far subire ai miei figli quello che avevo dovuto passare io è stata una lotta altrettanto dura contro un riflesso. Tuttavia ci sono riuscita e credo di averli cresciuti bene e che oggi siano adulti felici. Esserci riuscita mi rende ancora più fiera dei romanzi che ho scritto, nel primo dei quali (pubblicato con lo pseudonimo “Brenda Leb”) ho descritto quello che ho passato nella mia vita. Il cambiamento di mentalità nella popolazione è evidente, ma il fatto che i figli non siano proprietà dei genitori purtroppo non è ancora stato recepito in tutte le culture. È però vero che finché le persone potranno pensare, potranno anche cambiare. Per questo motivo è fondamentale impegnarsi per un’educazione non violenta!»
Brigitte Kaindl
Scrittrice e madre di due figli adulti
Brigitte Kaindl
Sono convinta che la generazione attuale di genitori abbia la forza necessaria e li ammiro.
Linda Steiner
Essere umano, fiera madrina di due bambini, monitrice e responsabile del corso Genitori forti – bambini forti®
Linda Steiner
Fare il padre non è sempre facile. Spero che chi ha bisogno di aiuto lo trovi.
Christoph Simon
cabarettista e scrittore (Foto: Michael Isler)
Christoph Simon
La violenza è una scorciatoia che le persone prendono quando tutte le altre strade sembrano troppo lunghe, troppo impegnative o troppo spiacevoli, quando vogliono o devono a tutti i costi mettere i loro bisogni davanti a quelli degli altri.
Nils Pickert
scrittore e giornalista, padre di quattro figli (Foto: Benne Ochs)
Nils Pickert
La violenza, sia essa fisica o psicologica, alla fine non è altro che un sostanziale fallimento.
Cédric Bonnébault
Delegato alla gioventù – Canton Vallese
Cédric Bonnébault
Ascoltiamo in modo più consapevole i nostri figli e gli altri bambini e cerchiamo di capire ciò che realmente li preoccupa. Ascoltarli è un inizio.
Andrea Braschler
madre di due figli e consulente presso l’agenzia pubblicitaria Jung von Matt LIMMAT
Andrea Braschler
Proprio nel settore della violenza sui minori, della povertà infantile e delle pari opportunità formative, non riesco ad accettare l’attuale ‹situazione di stallo› e il peggioramento delle condizioni dei minori.
Paula Honkanen-Schoberth
autrice, madre di una figlia adulta e nonna di due dolcissimi nipotini
Paula Honkanen-Schoberth
Non ho figli ma, osservando le dinamiche a bordo vasca, ho potuto sperimentare coi miei stessi occhi come la violenza verbale non porta a nulla.
Giorgia Rigazzi
studentessa e monitrice di nuoto
Giorgia Rigazzi
Un bambino che cresce in una famiglia che privilegia il dialogo alla violenza fa meno fatica a capire se un’altra persona tenta di imporgli la sua volontà.
Marco Tuberoso
psicologo, responsabile della prevenzione presso ESPAS, un servizio specializzato nella prevenzione della violenza sessuale nella Svizzera francese e italiana
Marco Tuberoso
Anche se vengono trattati male dai loro genitori, i bambini non smettono mai di amarli. Tuttavia smettono di amare se stessi.
Anonima, oggi adulta e attiva come nell’ambito dell’assistenza ai giovani come peer
I bambini hanno il diritto di crescere in un ambiente protetto, in condizioni che permettano loro di svilupparsi liberamente.
Kathrin Schärer
illustratrice di libri per l’infanzia
Kathrin Schärer
Molti genitori hanno solamente paura di essere considerati inadeguati qualora chiedessero aiuto, sono quindi dell’idea che tutti possiamo fare del nostro meglio affinché questa concezione negativa cessi di esistere.
Giulia Zanga
studentessa di Master in Psicologia ed Educazione, responsabile Colonia integrata Volere Volare ATGABBES
Giulia Zanga
I figli chiedono molto ai genitori. Chiedono amore, protezione, sicurezza, fiducia, tempo e attenzioni. Una cosa che però i figli di sicuro non chiedono dai genitori è la violenza!
Stefanie Rietzler
è psicologa, autrice e responsabile, insieme a Fabian Grolimund, dell’Accademia per i problemi di apprendimento.(Foto: Franziska Messner-Rast)
Stefanie Rietzler
I bambini hanno bisogno di molte parole, di una buona capacità comunicativa, per poter usare parole forti e sviluppare una forte personalità.
Moritz Daum
padre di tre bambini, professione di psicologia dello sviluppo all’Istituto di psicologia dell’Università di Zurigo
Moritz Daum
Sembra tutto così plausibile, in realtà è un continuo esercitarsi a essere pazienti, a prendersi il tempo necessario e a mantenere la calma.
Manu Burkart
padre di 3 bambini e comico del Cabaret Divertimento
Manu Burkart
Gridare non serve a niente. Se gridi hai perso. Ripeto: con i bambini bisogna essere gentili.
Valeria Nidola
maestra, raccontastorie e libraia
Valeria Nidola
Purtroppo l’apparenza inganna e le belle parole non bastano. Quello che conta è come si sentono veramente i minori e a tale scopo è importante guardare quello che succede.
Prof. Dr. Allan Guggenbühl
psicoterapeuta e autore, direttore dell’Institut für Konfliktmanagement
Prof. Dr. Allan Guggenbühl
Per i bambini la cosa più bella è trascorrere spensieratamente del tempo con i genitori.
Lorenz Clormann
padre di due bambini e creative director presso l’agenzia pubblicitaria Jung von Matt/Limmat
Lorenz Clormann
Dobbiamo aiutare i genitori a trovare alternative all’aggressione e alla violenza migliorando le loro risorse.
Prof. Dr. Guy Bodenmann
psicologo, ricercatore di coppia e di famiglia, ideatore di un programma di promozione della salute per coppie (Paarlife)
Prof. Dr. Guy Bodenmann
Ma come possiamo garantire il benessere di un bambino e quando, in relazione agli aspetti sociali e culturali della violenza, i genitori superano i limiti?
Mirjam Werlen
esperta giuridica nel campo della protezione dell’infanzia, membro di InterAction Suisse, un’associazione per persone intersex che sostiene anche i genitori
Mirjam Werlen
Ciò che vale in politica vale a maggior ragione in famiglia. Definire delle regole ed osservarle è importante anche nell'educazione e nel mondo con cui trattiamo un bambino che dev’essere sempre improntato al rispetto.
Fabio Regazzi
Consigliere nazionale del Partito popolare democratico, membro della commissione politica della Fondazione svizzera per la Protezione dell’infanzia
Fabio Regazzi
Accompagnare i bambini nella loro crescita dà molta gioia, ma è anche una delle più grandi sfide che la vita ci presenta.
Claudia Bischofberger
madre di tre figlie e docente certificata per i corsi Genitori forti – bambini forti (Starke Eltern – Starke Kinder®)
Claudia Bischofberger
Il compito più importante di noi genitori è offrire ai nostri figli un rapporto sicuro.
Fabian Grolimund
psicologo, autore, responsabile della Akademie für Lerncoaching di Zurigo e padre di due bambini
Fabian Grolimund
Molte situazioni conflittuali e stressanti della quotidianità educativa possono essere evitate se prendiamo coscienza del nostro passato.
Lisa Werthmüller
consulente psicologica dipl. e coach genitori-bambino, madre di una figlia adulta
Lisa Werthmüller
Attraverso la violenza fisica e psicologica i bambini si fanno una concezione brutta del mondo.
Viola Amherd
Consigliera federale, già membro del Consiglio di fondazione di Protezione dell’infanzia Svizzera
Viola Amherd
Le parole sagge non bastano: oltre alle offerte di sostegno per i genitori, ci vogliono anche risposte politiche. Lo dobbiamo ai bambini.
Flavia Wasserfallen
consigliera nazionale, presidente dell’Associazione svizzera per la consulenza genitori bambini (ASCGB), madre di tre bambini
Flavia Wasserfallen
Parliamo di violenza. Ricorrere alla violenza non è una soluzione, è piuttosto un segno di incapacità a gestire determinate situazioni.
Patrizia Luger
formatrice di adulti APF, educatrice della prima infanzia, madre di tre figli, animatrice certificata dei corsi Genitori forti – bambini forti®
Patrizia Luger
Se un rapporto è basato sulla paura, sulla vergogna e sul senso di colpa, a risentirne è lo stato psicologico del bambino, che non sarà sano e stabile.
Caroline Märki
fondatrice e responsabile di familylab.ch e consulente familiare secondo il metodo di Jesper Juul
Caroline Märki
Spetta a noi trattare sempre in modo rispettoso i nostri figli, anche se a volte le cose non vanno come vorremmo.
Nadja Zimmermann
imprenditrice, autrice di libri e blogger, madre di due figlie di 12 e 7 anni
Nadja Zimmermann
Noi adulti dobbiamo gestire diversamente le nostre debolezze perché la violenza pregiudica lo sviluppo dei nostri figli.
Prof. Dr. Martin Hafen
docente e specialista in prevenzione presso la Scuola universitaria professionale di Lucerna, dipartimento Lavoro sociale
Prof. Dr. Martin Hafen
Sono convinto che sia tutto quello che posso fare per accompagnarli nella loro vita e per continuare a essere un punto di riferimento per loro.
Christian Lüber
padre di tre bambini, autore di musica per bambini e ideatore di Hilfssheriff Tom (l’aiuto sceriffo Tom), la prima band country svizzera per bambini
Christian Lüber
Le persone vittime di violenza durante la loro infanzia che riescono a non riversare quella violenza sulla generazione successiva dimostrano di essere particolarmente forti.
Lorenz Pauli
autore di libri per l’infanzia, padre di due adolescenti
Lorenz Pauli
Molti dicono che niente è giusto o sbagliato, ma io non la penso così: la violenza è sempre sbagliata.
Racha Fajjari
imprenditrice e fondatrice di Mamalicious, la più grande community per le mamme della Svizzera, e madre di un bambino di 8 anni
Racha Fajjari
Gli insegnanti hanno una responsabilità particolare: mostrare stima per i loro allievi indipendentemente dal loro rendimento.
Alexander Meier
monitore G+S di karate
Alexander Meier
Parliamo di tutto quello che succede nel segreto delle famiglie e sosteniamo sia i genitori che i bambini.
Fleur Jaccard
responsabile del settore Attività sociali presso la fondazione Christoph Merian e persona attiva in favore dei minori
Fleur Jaccard
I Bambini non possono chiamare un caro amico o ribellarsi, e quando sono vittime di violenza da parte dei genitori non sanno che quello che stanno vivendo non è ammissibile.
Nils Althaus
cabarettista, musicista e attore, padre di due bambini di 4 anni e di un anno e mezzo
Nils Althaus
La resistenza non violenta è di gran lunga meglio, e questo vale sia per i bambini che per gli adulti.
Jolanda Spiess-Hegglin
attivista nei social network e direttrice di #NetzCourage
Jolanda Spiess-Hegglin
Spesso i genitori sono sotto pressione e cercano di arrabattarsi come meglio possono e di salvare le apparenze, e non si fanno aiutare.
Slavia Karlen
blogger del sito womentalk.ch, madre di un ragazzo di 12 anni
Slavia Karlen
A volte dimentichiamo che i bambini non nascono già grandi e che siamo stati tutti bambini.
Olivia Abegglen
blogger del sito fraueleintiger.ch e madre di due bambini di 3 e 1 anno
Olivia Abegglen
Da bambina prendevo degli schiaffi senza una ragione apparente e mi rendo conto di soffrirne tutt’oggi che ho passato i cinquant’anni.
Testimonianza anonima
Una delle chiavi più importanti per conquistarla è avere rapporti improntati alla fiducia in famiglia.
Prof. Dr. Dominik Schöbi
università di Friborgo, psicologo e padre di tre figli tra i 6 e i 13 anni
Prof. Dr. Dominik Schöbi
Ogni forma di violenza rende molto insicuro un bambino e mina la fiducia che ha in se stesso e nel mondo circostante.
Katja Wiesendanger
direttrice della fondazione Pro Juventute
Katja Wiesendanger
La fiducia è come un foglio: una volta piegato, i segni resteranno sempre visibili.
Christian Glauser
capo di un Servizio dell’energia cantonale
Christian Glauser
Secondo me bisogna remare tutti nella stessa direzione e fare un lavoro di gruppo, indipendentemente che i genitori vivano insieme o siano separati.
Marie-Eve Marville
Performance Manager e madre di un bambino di 7 anni
Marie-Eve Marville
Nei momenti di difficoltà mi ha aiutata fare movimento: uscivo all’aria aperta da sola o con le mie figlie e generalmente le mie frustrazioni svanivano molto in fretta.
Yvonne Feri
consigliera nazionale e Presidente del Consiglio di fondazione di Protezione dell’infanzia Svizzera
Yvonne Feri
Il mio sogno è che sempre più persone capiscano che la violenza è uno strumento educativo assolutamente inadeguato, perché i bambini hanno innanzi tutto bisogno di cure, di relazioni stabili e affidabili, e di modelli positivi.
Dr. med. Markus Wopmann
primario della clinica pediatrica dell’ospedale cantonale di Baden
Dr. med. Markus Wopmann
shopping_cart
Vai al carrello
0