Punti di vista & pubblicazioni

Protezione dell’infanzia Svizzera pubblica le proprie pubblicazioni e prese di posizione, raccomandazioni per parlamentari e risposte di consultazione nonché rapporti annuali e comunicati stampa.
 

Sessione autunnale 2018: Raccomandazioni al Parlamento

Durante questa sessione, il Consiglio nazionale si occuperà del disegno di legge federale intesa a migliorare la protezione delle vittime di violenza (17.062), che mira, mediante adeguamenti del Codice civile (CC), del Codice penale (CP) e del Codice penale militare (CPM), a migliorare la protezione delle vittime di violenza domestica e stalking. La violenza domestica non risparmia mai ibambini, vittime dirette o indirette, per questo motivo occorre sempre dare la priorità al loro interesse. Il disegno del Consiglio federale va nella direzione giusta, dando maggior peso all’interesse del minore in molti ambiti. Protezione dell’infanzia Svizzera punta tuttavia il dito su alcune lacune. 

Protezione dell’infanzia Svizzera raccomanda al Consiglio nazionale di entrare in materia e di accogliere il disegno di legge con gli adeguamenti proposti, volti a rafforzare la protezione dei minori.

La ringraziamo sin d’ora per l’attenzione che vorrà prestare alle nostre raccomandazioni e per il suo impegno a favore della protezione dei minori vittime di violenza!

Statistica nazionale sulla protezione dell’infanzia

La Statistica nazionale sulla protezione dell’infanzia rileva i casi di minori sottoposti a trattamenti ambulatoriali o stazionari presso una clinica pediatrica svizzera per maltrattamenti sospetti o accertati.

Sessione estiva 2018: Raccomandazioni al Parlamento

Durante questa sessione, il Consiglio degli Stati si occuperà del disegno di Legge federale intesa a migliorare la protezione delle vittime di violenza (17.062), che mira, mediante adeguamenti del Codice civile (CC), del Codice penale (CP) e del Codice penale militare (CPM), a migliorare la protezione delle vittime di violenza domestica e stalking. È importante non perdere mai di vista la situazione dei bambini vittime (direttamente o indirettamente)di violenza domestica. Il disegno di legge va nella direzione giusta e dà maggior peso all’interesse del minore in molti ambiti. Protezione dell’infanzia Svizzera segnala tuttavia alcune lacune. 

Bullismo: Cosa fare?

Come prevenire il bullismo? Un infografico di Protezione dell'infanzia Svizzera e di Formazione dei genitori CH.

Sessione primaverile 2018: Raccomandazioni al Parlamento

Durante la sessione primaverile, il Consiglio nazionale si occuperà, tra l’altro, della mozione 18.3005 della CSSS-N, che chiede una legislazione coerente in materia di stranieri privi di documenti («sans papiers»). La mozione vuole incaricare il Consiglio federale di proporre degli adeguamenti legislativi in diversi settori, in particolare alcuni volti a limitare il diritto di affiliarsi alle assicurazioni sociali e di percepire le relative prestazioni, e ad agevolare lo scambio di dati tra le scuole e le autorità della migrazione. La mozione minaccia l’interesse dei minori e mette a repentaglio il loro diritto all’istruzione e all’assistenza medico-sanitaria.