keyboard_arrow_left Indietro

Con «clickandstop.ch» contro la pornografia infantile: Entra in funzione lo sportello nazionale di segnalazione

Il materiale pedocriminale può essere segnalato in modo anonimo e con pochi clic
lunedì, 4 aprile 2022
;

Oggi, la fondazione Guido Fluri e la fondazione Protezione dell'infanzia Svizzera lanciano insieme lo sportello di segnalazione «clickandstop.ch»: il materiale pedocriminale può essere segnalato in modo anonimo e con pochi clic. Per i bambini e gli adolescenti, i genitori, gli e le insegnanti e tutti gli altri, «clickandstop.ch» propone anche offerte complete di consulenza e programmi specifici di prevenzione. Il nuovo sportello di segnalazione colma una lacuna esistente in Svizzera nella lotta contro la pedocriminalità su internet.

Immagini, film, testi e livestream: la diffusione di immagini abusive su internet è aumentata massicciamente negli ultimi anni, anche in Svizzera. Fabbricare e diffondere tali contenuti è un grave reato penale. Riproducendo le immagini e i filmati su internet, le vittime sono vittimizzate in modo permanente, perché internet non dimentica mai. Finora in Svizzera mancava uno sportello di segnalazione a bassa soglia contro lo sfruttamento sessuale dei bambini su internet, motivo per cui solo pochi casi vengono portati all‘azione penale attraverso la segnalazione diretta. In questo contesto, la fondazione Protezione dell'infanzia Svizzera e la fondazione Guido Fluri lanciano oggi insieme «clickandstop.ch» – lo sportello di segnalazione contro la pedocriminalità su internet.


Yvonne Feri, consigliera nazionale e presidente del consiglio di fondazione di Protezione dell'infanzia Svizzera, sui loro obiettivi: «Il nuovo sportello di segnalazione ha lo scopo di facilitare la segnalazione e di contribuire così a far sì che un maggior numero di rappresentazioni di abusi possa essere rimosso da internet. Lo sportello di segnalazione fornisce informazioni, consulenze professionali e veicola programmi di prevenzione sulla violenza sessuale. La protezione dei bambini dallo sfruttamento sessuale è così migliorata a diversi livelli». Per Guido Fluri, la cui fondazione si concentra sulla protezione dei bambini, questo passo è atteso da tempo: «Lo stato attuale delle cose è inaccettabile perché trascura la protezione delle vittime. Nella lotta contro la pornografia infantile, dobbiamo finalmente raggiungere lo stesso livello degli altri paesi. L'istituzione del nostro nuovo sportello di segnalazione è un passo importante in questo senso».

Segnalare semplicemente il materiale pedocriminale

Grazie a «clickandstop.ch», gli interessati, bambini, adolescenti e genitori, ma anche professionisti specializzati e insegnanti, possono facilmente segnalare siti web (URL) con contenuti pedocriminali. Il modulo di segnalazione può essere compilato con pochi clic, in modo anonimo e senza fornire un indirizzo e-mail, il che garantisce un approccio a bassa soglia. Guido Fluri dice: «La nostra società non dovrebbe condannare la violenza sessuale solo a parole. Segnalando  a «clickandstop.ch» si dimostra il necessario coraggio civile».  Le segnalazioni su «clickandstop.ch» vengono inoltrate alle autorità competenti per l'applicazione della legge e trattate dai loro specialisti. Se il materiale è rilevante per il diritto penale, i fornitori di Internet (Provider) sono invitati a cancellare e bloccare il contenuto immediatamente.

Consulenza professionale in tutte le aree

Le grandi quantità di materiale pedocriminale possono essere efficacemente arginate con un aumento delle segnalazioni, delle cancellazioni e delle azioni penali. Tuttavia, le questioni vanno oltre; la protezione dei bambini e degli adolescenti deve avere effetto anche in altri punti. Per esempio in caso di «sextortion», quando foto e video intimi sono usati per ricattare qualcuno. O nel caso del «cybergrooming», quando gli adulti entrano in contatto con bambini e adolescenti online, che nel peggiore dei casi porta alla violenza sessuale. La chiave centrale qui è la consulenza. Dal CSAM (Child Sexual Abuse Material) al cybergrooming o al sextortion: «clickandstop.ch» offre informazioni e consulenze professionali, gratuite e anonime per bambini e adolescenti, genitori e tutori e tutrici, insegnanti, professionisti specializzati e tutti gli altri. Esperti e esperte nel campo della legge, della psicologia e del lavoro sociale forniscono informazioni e consulenze per telefono, chat o modulo di contatto.

La prevenzione come compito dell‘intera società

La violenza sessuale contro i bambini e gli adolescenti avviene ovunque e colpisce bambini di tutte le età. È quindi estremamente necessario rafforzare sistematicamente i bambini e gli adolescenti e fornire offerte di prevenzione. «È ancora un tabù che la violenza sessualizzata sia diffusa anche nella nostra società. La violenza sessualizzata deve essere tematizzata ed chiarificata», dice Yvonne Feri di Protezione dell'infanzia Svizzera.

Con «clickandstop.ch» contro la pornografia infantile: Entra in funzione lo sportello nazionale di segnalazione

shopping_cart
Vai al carrello
0