2018

Il Consiglio federale non ha colto l’occasione per proteggere efficacemente i bambini dalla prostituzione infantile, dalla pe-dopornografia e dalla tratta di minori

Adottando il pacchetto di misure per attuare le raccomandazioni del Comitato ONU per i diritti del fanciullo, oggi il Consiglio federale non ha colto l’occasione per attuare le raccomandazioni legittime rivolte alla Svizzera concernenti la prostituzione infantile, la pedopornografia e la tratta di minori.

«Dai mamma, dai papà, contate fino a dieci»

Con «Idee di bambini forti per genitori forti: c’è sempre un’alternativa alla violenza», la fondazione Protezione dell’infanzia Svizzera lancia una campagna di sensibilizzazione pluriennale a livello svizzero sul tema dell’educazione. I figli non si comportano sempre come vorrebbero i genitori e così nascono scenate, discussioni, i genitori si mettono a urlare o peggio ancora. In molte famiglie che vivono in Svizzera le punizioni, che feriscono nel corpo e nella psiche, usate come metodi educativi sono all’ordine del giorno e purtroppo per molte di loro fanno ancora parte delle pratiche educative. La campagna «Idee di bambini forti per genitori forti» si prefigge di stimolare il dibattito pubblico sull’argomento e di spingere l’opinione pubblica ad agire e a cambiare mentalità. La campagna prende spunto da un recente studio dell’università di Friborgo sul comportamento punitivo dei genitori che vivono nel nostro paese e sui principi dell’educazione autorevole.

 

Protezione dell’infanzia Svizzera chiede il congedo parentale!

Per Protezione dell’infanzia Svizzera è positivo il fatto che il PLR abbia riconosciuto i segni dei tempi e quindi non respinga più per principio il congedo paternità. Tuttavia, Protezione dell’infanzia Svizzera rifiuta categoricamente la proposta del gruppo PLR di introdurre un congedo paternità a spese del congedo maternità di 14 settimane. Invece di sgravare la famiglia, questa proposta non farebbe che mettere ulteriormente sotto pressione i genitori.

20 giorni di congedo paternità a San Gallo: la Svizzera può fare di più!

Ad oggi, in Svizzera, la legge non prevede ancora un congedo pagato per entrambi i genitori. Con il suo congedo maternità di 14 settimane, la Svizzera non è nemmeno tra i primi della classe. Per questo motivo, Protezione dell’infanzia Svizzera chiede che vengano adottate le basi legali necessarie per un congedo parentale, che permetta a entrambi i genitori di beneficiare di un periodo di congedo dopo la nascita di un figlio. Il congedo parentale è un investimento nelle famiglie, finalizzato anche a proteggere meglio i bambini.

La fondazione Protezione dell’infanzia Svizzera esorta il Consiglio federale a essere più coraggioso nel punire la violenza sessuale sui minori

Per quanto riguarda i reati sessuali, il disegno di legge sull’armonizzazione delle pene va nella giusta direzione, ma minimizza in parte e in maniera deplorevole la violenza sessuale sui minori. La fondazione Protezione dell’infanzia Svizzera accoglie positivamente l’inasprimento della pena detentiva per gli atti sessuali con fanciulli, ma critica fermamente altri punti del disegno di legge.