Figli di genitori con disturbi psichici

La malattia psichica di uno dei genitori rappresenta un grosso fardello per un bambino, che rischia di subire violenza fisica o psichica e negligenza. Soffre di paure e sensi di colpa, spesso si assume molta responsabilità e corre il pericolo di ammalarsi a sua volta.

Circa una persona su quattro attraversa una grave crisi psichica nel corso della vita. Spesso le persone malate hanno dei figli. Finora, raramente si prestava attenzione a questi figli, benché sia noto da tempo che la convivenza con un genitore malato psichico rischia di compromettere notevolmente lo sviluppo dei figli.

Rischi di disturbi dello sviluppo e malattia per i figli

La malattia psichica di uno dei genitori può causare reazioni imprevedibili e comportamenti incomprensibili, che suscitano paura nel bambino. La relazione genitore-figlio si sfalda: non ci sono più certezze, niente è più come prima. L’indifferenza emotiva del genitore malato sembra avere un effetto particolarmente perturbante e negativo sullo sviluppo.

Anche se le ripercussioni sui figli variano a seconda della natura, della gravità e del decorso della malattia del genitore nonché in funzione di altri fattori, i figli presentano sempre un rischio nettamente superiore di sviluppare a loro volta sintomi patologici. Può trattarsi ad esempio di problemi emotivi o sociali, di comportamenti aggressivi o altre anomalie comportamentali nonché di problemi di concentrazione e difficoltà scolastiche.

L’interesse del bambino in pericolo

I figli di malati psichici presentano un rischio nettamente superiore di subire negligenza emotiva o maltrattamenti fisici e/o psichici da parte del genitore malato.

Non di rado, i figli di malati psichici assumono ruoli e compiti da adulti (la cosiddetta parentificazione). I fratelli e le sorelle più grandi accudiscono ad esempio quelli più piccoli, si occupano della casa, cucinano e fungono spesso da sostituto del partner, diventando il «confidente», l’amico che ascolta, consiglia e accompagna.

Accompagnare il bambino e parlarne

È fondamentale che l’altro genitore o un’altra persona di riferimento affidabile trasmetta al bambino affetto, protezione e sicurezza, parli apertamente con lui, in modo adeguato all’età, della malattia del papà o della mamma e prenda sul serio i suoi dubbi e le sue paure.

Protezione dell’infanzia Svizzera s’impegna affinché si presti maggiore attenzione ai figli di genitori con malattie psichiche.

Nell’aprile 2015, a Bienne si è tenuto un convegno dedicato a questa tematica, in occasione del quale è stata elaborata una raccolta di offerte concrete per i figli di genitori con disturbi psichici.

Dal 17 al 20 agosto 2016, al Congress Center di Basilea si è tenuto un congresso internazionale intitolato «Salute psichica in una prospettiva intergenerazionale», che prevede anche interventi sulla tematica dei «figli di genitori con disturbi psichici».