Archivio notizie 2016

Protezione dell’infanzia Svizzera è ora Country Partner della International Society for the Prevention of Child Abuse and Neglect (ISPCAN)

Il Partner Program della International Society for the Prevention of Child Abuse and Neglect (ISPCAN), cui aderiscono organizzazioni nazionali di protezione dell’infanzia, è stato creato nel 1999 allo scopo di unire organizzazioni non profit che operano per la protezione dei bambini e di promuovere lo scambio reciproco di esperienze. Lo statuto di Country Partner dà a Protezione dell’infanzia Svizzera accesso a un know-how e contatti preziosi a livello internazionale.

La violenza tra i genitori può causare disturbi mentali nei figli – basta violenza domestica

Tra il 10 e il 30 per cento dei bambini e degli adolescenti assiste, nel corso dell’infanzia, a scene di violenza nella relazione di coppia dei genitori. Per questi bambini e adolescenti si tratta di un grande stress, che si ripercuote negativamente sulla loro salute psichica.

I diritti dell’uomo – compresi quelli dei bambini – non sono negoziabili! Ecco perché mostriamo il cartellino rosso all’iniziativa contro i diritti umani

È negoziabile in Svizzera l’obbligo di protezione dei minori iscritto nella Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo? La domanda sorge spontanea leggendo l’iniziativa popolare "Il diritto svizzero anziché giudici stranieri" o iniziativa contro i diritti umani. La risposta di Protezione dell’infanzia Svizzera è: no, è un obbligo inalienabile, i diritti dell’uomo – compresi quelli dei bambini – non sono negoziabili!